Il Giro d’Italia arriva in Basilicata: Pozzovivo sulle strade di casa

MATERA – Il Giro d’Italia 2020 è pronto ad attraversare la Basilicata.
La carovana rosa arriverà nella nostra regione nella giornata di giovedì 8 ottobre in occasione della sesta tappa quella di 188 km da Castrovillari a Matera. Cresce l’attesa nelle comunità lucane che vedranno passare -con i dovuti distanziamenti e le precauzioni dettati dall’emergenza sanitaria- il serpentone dei corridori e potranno supportare il lucano Domenico Pozzovivo che ha dichiarato in queste ore di aver ritrovato la forma fisica e di poter puntare ad arrivare tra i primi 5 della generale.

Il corridore lucano della Ntt, Domenico Pozzovivo

Intanto sono diversi i comuni lucani che per consentire il regolare svolgimento della corsa, per motivi logistici hanno deciso di chiudere le scuole.

Nello specifico, a Rotonda, saranno oggetto di chiusura, l’intero tratto della provinciale Sp 28 delle Calabrie da Campotenese (bivio Mormanno) a Corso Garibaldi (fino all’altezza dell’incrocio con la variante del Rione Pietro Nenni) ed il tratto Sp4 dal bivio di Giardini a seguire, e i relativi varchi di accesso alle strade comunali.

Scuole chiuse anche a Viggianello e a San Severino Lucano dove il passaggio è previsto tra le 13 e le 13.30.
Il sindaco Franco Fiore, esprime soddisfazione per questo evento e ringrazia il direttore dell’Apt Antonio Nicoletti, per l’impegno che ha messo nella delineazione del percorso. “Il Giro d’Italia, afferma Fiore, in un momento come questo è di notevole importanza perché apre una finestra sul nostro territorio, non dimentichiamo che nonostante sia un giro anomalo senza pubblico e fuori stagione a causa della pandemia in corso, resta un viaggio attraverso l’Italia, un sogno che coinvolge e seduce milioni di italiani. Si tratta di un’occasione unica, una vetrina importantissima per il rilancio del nostro territorio”. Ma la soddisfazione a San Severino Lucano è doppia, infatti nel piccolo comune cuore del Pollino è stato previsto un traguardo volante. Si tratta di un traguardo intermedio che permette ai ciclisti che lo attraversano per primi di ottenere alcuni punti per le maglie secondarie.

Chiuse anche tutte le scuole pubbliche del territorio comunale di Pisticci e Marconia (asili, scuole elementari, medie e superiori).

Il Giro sosterà nella città dei sassi da dove ripartirà venerdì 8 per la settima tappa, quella da Matera a Brindisi di 143 km.