Il prezzo del pane di Matera lievita di 50 centesimi al chilo. Coldiretti chiede chiarezza

MATERA – Un’improvvisa impennata di prezzi su uno dei beni alimentari primari per eccellenza, il pane. “Da alcuni giorni a Matera il prezzo del pane è aumentato di 50 centesimi al chilo”. Lo fa sapere la Coldiretti che, a nome della sezione provinciale e di quella comunale, ha chiesto un incontro ai panificatori della città per capire le ragioni di questo incremento. Un confronto a tutela dell’intera filiera cerealicola e dei consumatori di un prodotto considerato “primario”. “L’andamento dei prezzi del grano duro è stato caratterizzato da una partenza sprint – evidenzia la confederazione agricola materana – per poi correggere settimanalmente fino a prezzi inferiori a quelli dell’anno scorso. Già nel 2008 e nel 2014 era accaduto un episodio analogo, a fronte però di un generale innalzamento del costo del grano duro e delle relative semole. Rispetto a quel periodo il costo della materia prima è sostanzialmente calato di circa la metà, ma il prezzo del pane è rimasto inspiegabilmente invariato fino alla scorsa settimana, quando – conclude Coldiretti –   la maggior parte dei panificatori della Città dei Sassi ha deciso questo ulteriore aumento del prezzo del pane”.