Impennata di contagi, 25 i lucani positivi. Cresce il sospetto legato alla circolazione della variante Delta

POTENZA- Impennata di contagi dopo le 24 ore precedenti a zero a casi. 28 i positivi registrati nell’ultimo bollettino della Task force regionale, di cui 25 lucani su 669 tamponi processati. Con un tasso di positività che raddoppia, dal 2% dei giorni scorsi al 4,1%. Sefgno di una circolazione crescente soprattuto nel Potentino dove sono stati rilevati 19 quelli positivi, sotto osservazione l’origine di alcuni contagi in città e nei comuni della Vald’Agri per cui si sospetta la circolazione della variante Delta. Nella stessa giornata sono state registrate 54 guarigioni. La pressione sopedaliera resta stabile, i ricoveri sono gli stessi di ieri, 9 a Potenza e 7 a Matera. Si allarga il focolaio a Bernalda dove gli attualmente positivi sono 31. Per questo motivo nel comune del Materano è stata organizzata, a seguito di un accordo tra il commissario nazionale Figliuolo, la Regione, l’Asm e il Comune, una campagna vaccinale straordinaria a partire da lunedì prossimo 26 luglio con unità mobili della Difesa, nei locali del poliambulatorio e a domicilio dalle persone fragili e non deambulanti. Intanto il ritmo delle consegne di nuove dosi torna a rinpinguare le celle frigo destinate alla conservazione delle fiale. Nella giornata di ieri sono state consegnate alla nostra Regione altre 15.210 del preparato Pfizer. E anche il ritmo delle inoculazioni ritorna a salire. Effettuate ieri 5.943 vaccinazioni. Ad oggi le dosi di vaccino somministrate sono 548mila, 332mila lucani hanno ricevuto la prima dose, il 60% e 215mila anche la seconda, il 38%. Oltre il 45% della popolazione over 60 però non ha ricevuto ancora la doppia dose.