Inchiesta Ruoti, torna in libertà l’ex sindaco Salinardi

POTENZA – Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Potenza, Antonello Amodeo, in accoglimento dell’istanza avanzata dagli avvocati Donatello Cimadomo e Leo Chiriaco, ha disposto la remissione in libertà dell’ex sindaco di Ruoti, Angelo Salinardi, sostituendo la misura cautelare degli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora a Potenza e il divieto di avvicinamento a meno di duecento metri dall’attuale sindaca di Ruoti, Annamaria Scalise.

Angelo Salinardi era ai domiciliari dallo scorso otto febbraio, quando venne arrestato con altre quindici persone nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura di Potenza che ha ipotizzato episodi di stalking ai danni della Scalise e corruzione. L’ex sindaco – considerato dall’accusa fulcro e ispiratore delle attività illecite – era l’unico indagato rimasto ai domiciliari. Per tutti gli altri, in tempi diversi, la misura cautelare era stata attenuata.