8 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca  / Inchiesta Sanità, Bolognetti: “Su Pittella una clava giudiziaria abbattutasi con inaudita violenza”

Inchiesta Sanità, Bolognetti: “Su Pittella una clava giudiziaria abbattutasi con inaudita violenza”

POTENZA- Si possono condividere o meno le sue opinioni, le sue manifestazioni di sdegno, ma un fatto è certo: Maurizio Bolognetti, uomo-simbolo dei Radicali lucani, è sempre coerente. Lotta contro titani, ma non si arrende, non si piega. E’ sorretto dalla forza delle sue idee, che spesso sono sgradite e per questo vengono sottovalutate. L’altro giorno, commentando la decisione della Gip di Materra, Maria Rosa Nettis, che ha nuovamente rigettato la richiesta del presidente della Regione Pittella di non essere più sottoposto alla residua misura cautelare del divieto di dimora a Potenza, ha detto pubblicamente che siamo tutti “in libertà provvisoria”.
Bolognetti, immagino che la sua sia stata soltanto una battuta ad effetto? 
«Quando si ha il potere di disporre della libertà e della vita di un uomo bisogna agire con prudenza. Temo che questa prudenza non ci sia stata nella vicenda che ha coinvolto il presidente della giunta regionale di Basilicata».
Ma la Procura di Matera dice il contrario. 
«Da luglio vado affermando che nulla di ciò che ho letto nell’ordinanza prodotta dalla Procura della Repubblica di Matera avrebbe potuto consentire di disporre gli arresti e il divieto di dimora. A quanto pare le mie opinioni e valutazioni hanno trovato conforto in quel che ha scritto la Suprema Corte di Cassazione».

 

L’intervista integrale sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”