Infortuni Covid sul lavoro, crescono i numeri. Oltre la metà sono tra gennaio e febbraio

POTENZA – Le denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 in Basilicata sono aumentate di 51 casi (+7,2%), di cui 28 avvenuti a febbraio e 9 a gennaio 2021 (i restanti sono riconducibili a mesi precedenti). L’incremento (di poco superiore a quello nazionale pari al +6,0%) ha interessato entrambe le province, ma in particolare quella di Potenza dove si concentra il maggior numero di casi (609 contro i 152 della provincia di Matera). Si conferma il dato che vede le donne più esposte ad infortunio da Covid (456) rispetto agli uomini (305). Il 14esimo report nazionale sui contagi sul lavoro da Covid-19 elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Inail, pubblicato in questi giorni insieme alla versione aggiornata delle schede di approfondimento regionali. Le infezioni di origine professionale segnalate all’Istituto dall’inizio della pandemia alla data dello scorso 28 febbraio, in tutto il Paese, sono 156.766, pari a circa un quarto del complesso delle denunce di infortunio sul lavoro pervenute all’Inail dal gennaio 2020 e al 5,4% del totale dei contagiati comunicati dall’Istituto superiore di sanità (Iss) alla stessa data. Rispetto alle 147.875 denunce rilevate dal monitoraggio mensile precedente, i casi in più sono 8.891 (+6,0%).