Lagonegro, anziani picchiati e umiliati in una casa di riposo: due arresti

LAGONEGRO – Accusate di maltrattamenti pluriaggravati ai danni degli anziani ospiti di una casa di riposo, a Lagonegro, la coordinatrice della struttura e un’operatrice sociosanitarie sono state arrestate e poste ai domiciliari dai carabinieri al termine di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica della città lucana. Il gip di Lagonegro ha inoltre disposto il divieto di dimora in un raggio di cento chilometri dalla casa di riposo per un’altra operatrice socio-sanitaria. Le indagate sono inoltre accusate di abbandono di persone incapaci. Secondo quanto reso noto, in un comunicato, dal Procuratore della Repubblica di Lagonegro, Gianfranco Donadio, le tre ”ponevano in essere con serialità condotte gravemente vessatorie sotto il profilo morale e fisico” nei confronti degli anziani. In totale, in circa 60 giorni di intercettazioni, sono stati accertati circa 30 ”episodi di rilievo penale”.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”