Lagopesole, alunni costretti da 5 anni a sfidare l’inclemenza del tempo per andare a mensa

LAGOPESOLE – Promesse inutili. Da cinque anni se ne parla, ma l’amministrazione comunale di Avigliano continua nel suo proverbiale immobilismo.

Non si preoccupa neppure dei bambini, costretti a spostarsi da un locale all’altro della stessa scuola sotto la pioggia, la neve, le intemperie. Sfidano l’inclemenza del tempo per raggiungere la mensa o la palestra, e inzuppati tornano in aula per continuare le lezioni. La denuncia di questa assurda e inconcepibile condizione non è più una novità. Da cinque anni a questa parte, i genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Federico II” di Lagopesole rappresentano al Municipio l’urgenza di realizzare una copertura sulle trenta scale e un piccolissimo pianerottolo che separano l’edificio delle scuole dell’Infanzia-Elementare da quello della Scuola Media, dove sono funzionanti la palestra e la mensa. Non chiedono la costruzione di una galleria, di un tunnel, di un passaggio sotterraneo, ma una semplice volta da realizzare con quattro ferri e pochi metri quadrati di plexigass o altro materiale che non lasci passare acqua e neve, nelle tante, moltissime giornate di maltempo.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”