Lavello, non ce l’ha fatta l’operaio di 36 anni vittima martedì di un incidente sul lavoro

LAVELLO – Le sue condizioni erano apparse subito disperate, ieri mattina la triste notizia diffusa dal Caldarelli, l’ospedale dove era stato ricoverato martedì a seguito dell’incidente avvenuto alla Eugea, azienda di Gaudiano di Lavello. Il 36enne napoletano aveva, infatti, riportato ustioni sul 90 per cento del corpo, raggiunto da un bollente getto di vapore mentre stava effettuando lavori di manutenzione all’interno del vano caldaia. Lascia la moglie e due figli. Si tratta dell’ennesima morte bianca in Basilicata, tema su cui i sindacati continuano a chiedere atti concreti.