25 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Lavoro, gli Invisibili dal Papa: E’ più facile parlare con lei che con Pittella

Lavoro, gli Invisibili dal Papa: E’ più facile parlare con lei che con Pittella

POTENZA – Nella giornata odierna una delegazione del Presidio Invisibili, i lavoratori che da oltre due anni non percepiscono alcun sussidio a seguito della fine della mobilità in deroga e che stazionano con un gazebo permanente davanti il Palazzo della Regione Basilicata, sarà ricevuta da Sua Santità Papa Francesco. «Sarà il giorno dove la Misericordia di Dio ascolterà gli ultimi» spiegano. Di seguito riportiamo però la lettera inviata al Santo Padre che contiene un attacco forte nei confronti della classe politica e sindacale della Basilicata:
“Sua Santita Francesco, noi siamo una rappresentanza di circa 3.000 della regione Basilicata, che nel corso di questi anni hanno perso il lavoro. Sono due anni che presidiamo con un gazebo davanti al palazzo della regione, chiedendo di trovare una soluzione al nostro problema. Non S percepiamo nessun sussidio da quando ci hanno tolto la mobilita’ in deroga cioè dal 31 di agosto 2014 e ci creda è molto duro, tirare avanti in queste condizioni. Lei da quando ha indetto l’anno Giubilare Straordinario sulla Misericordia spesso parla degli ultimi. Bene noi siamo una piccola parte di essi, non solo ci hanno tolto la dignita’ ma quello che fa più male è l’indifferenza”.

La lettera integrale sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”