26 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Lega, Salvini: “Basta con la dinastia dei Pittella”

Lega, Salvini: “Basta con la dinastia dei Pittella”

POTENZA- «O si cambia questa volta in Basilicata o mai più». E’ l’appello che il vicepremier Matteo Salvini ha fatto ieri da Potenza ai lucani inviando stilettate alle altre forze politiche in campo in vista delle Regionali. «Sono contrario a qualsiasi blocco». Tanto sulla Tav quanto sul petrolio lucano. Un imperativo che il ministro dell’interno ha deciso di portare avanti in chiave governativa nel braccio di ferro con Di Maio ma anche per le elezioni di Basilicata in una corsa che vede competere la Lega contro quella che lui definisce «la monarchia dei Pittella» ma anche contro la proposta politica dei 5 stelle per il 24 marzo, contraria alle trivelle. A Potenza il titolare dell’Interno ha benedetto dopo Berlusconi, la candidatura di Vito Bardi. Ma soprattutto ha parlato di sviluppo, petrolio, autonomia regionale, stimolando i suoi, l’intera coalizione perchè in Basilicata «è possibile farcela». Una folla di simpatizzanti lo ha accolto al Grande albergo, tra cui un bambino vestito da poliziotto. Ma c’era anche un gruppo di manifestanti con uno striscione. «Non tutti i lucani dimenticano», ai quali Salvini ha replicato. «Siamo il partito dei fatti risponderemo agli slogan con i fatti». Al fianco del segretario della Lega anche Vito Bardi «sono qui da generale- ha detto il candidato presidente- per accogliere il capitano», il commissario Marzio Liuni e il senatore Pasquale Pepe.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola