22 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca Giudiziaria  / Mafia, gli arrestati nel Metapontino davanti a gip e pm

Mafia, gli arrestati nel Metapontino davanti a gip e pm

POTENZA – Prenderanno il via questa mattina, davanti al gip del tribunale di Potenza, Rosa Maria Verrastro ed al pubblico ministero Annagloria Piccininni, gli interrogatori di garanzia delle persone finite in carcere nell’ambito del nuovo blitz contro la mafia nel Metapontino. Interrogatori che avranno luogo nel carcere di Melfi. I primi ad essere sentiti, tutti nella giornata odierna, saranno Giuseppe Schettino, figlio del presunto capo del clan, l’ex carabiniere Gerardo Schettino, i polacchi Lukasz e Mateusz Wilk, Leonardo Iannuzziello, Vittorio Corrado, Nicola Ventimiglia, Mario Lopatriello e Piero Di Domenico. Dovranno decidere se rispondere alle domande e provare a chiarire la loro posizione in relazione ai fatti contestati oppure avvalersi della facoltà di non rispondere. Nel frattempo emergono nuovi dettagli sulle attività illecite perpetrate dal presunto sodalizio criminale che agiva incontrastato soprattutto nella zona tra Scanzano Jonico e Policoro, mettendo in campo un ”controllo asfissiante” del territorio che spaziava dalle banali liti di condominio per arrivare ai grandi affari legati allo spaccio di stupefacenti e al racket dell’ortofrutta. In totale sono 21 le misure cautelari emesse dal gip su richiesta della Dda di Potenza.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”