Mafia, la Dda sgomina un presunto clan nella collina materana

STIGLIANO – Blitz antidroga del comando provinciale dei carabinieri di Matera che nella giornata di ieri hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo emesso dalla Dda di Potenza nei confronti di 16 persone, ritenute responsabili di aver fatto parte, a vario titolo, di una presunta associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti aggravata dal metodo mafioso.

Nell’operazione impegnati oltre cento carabinieri, con la collaborazione dello Squadrone Eliportato “Cacciatori Puglia” e da unità cinofile. Interessate le province di Matera, Potenza, Mantova, Reggio Emilia, Treviso e Milano.

Le indagini hanno preso in considerazione il periodo che va dalla fine del 2017 ai giorni scorsi e hanno portato alla luce la presenza di un gruppo criminale attivo nel traffico di droga, costituito da numerosi sodali armati e supportato da una fitta rete di fiancheggiatori che controllava diverse piazze di spaccio sia nel Potentino che nel Materano. Il sodalizio, secondo gli accertamenti investigativi, si imponeva con metodo mafioso, contrapponendosi con violenza ad eventuali ingerenze di altri gruppi criminali. Accertati anche stretti contatti con circuiti criminali operanti in altre regioni, come Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”