18 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca Giudiziaria  / Mafia, prime condanne al clan Schettino nel Metapontino

Mafia, prime condanne al clan Schettino nel Metapontino

POTENZA – Il gup del tribunale di Potenza, Ida Iura, ha condannato dieci persone a pene comprese tra 1 anno e 10 mesi e 2 anni e 10 mesi nei confronti degli imputati che hanno fatto ricorso al rito abbreviato nell’ambito dell’inchiesta sulla mafia nel Metapontino sui clan operanti lungo la fascia jonica lucana. Otto persone sono state condannate per intestazione fittizia di beni: accusa legata alla gestione di un locale notturno i cui proventi venivano reimpiegati per altre attività illecite. Altre due persone invece sono state condannate per lesioni e assolte dall’accusa di associazione mafiosa. Altre 16 persone ritenute affiliate al sodalizio criminale capeggiato dall’ex carabiniere Gerardo Schettino sono state rinviate a giudizio. Il processo nei loro confronti inizierà il prossimo 17 ottobre davanti al tribunale di Matera. Due i blitz scattati nei mesi scorsi nei confronti di tre distinti clan (oltre a quello Schettino la Dda di Potenza ipotizza l’esistenza di altri due sodalizi criminali tra Tursi e Montalbano Jonico), per un totale di 46 misure cautelari emese. Le accuse che vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso al narcotraffico, passando per gli incendi ai danni delle aziende agricole e anche un tentato omicidio.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”