Maratea, ai domiciliari il 70enne che ha accoltellato il genero

MARATEA – E’ finito agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio il 70enne di Sapri che nei giorni scorsi, al culmine di una lite, aveva accoltellato il genero. La tragedia si era sfiorata a Maratea, in piazza Buraglia, nel pieno centro storico della perla del Tirreno. L’uomo, incensurato e residente a Sapri, al termine di un alterco scoppiato molto probabilmente per questioni strettamente familiari aveva rincorso ed accoltellato il genero, un uomo di Maratea. Quest’ultimo era stato prontamente soccorso e trasportato in eliambulanza all’ospedale San Carlo di Potenza, dove si trova ancora ricoverato. L’uomo non sarebbe in pericolo di vita. Il 70enne aveva accusato un malore ed era stato ricoverato all’ospedale di Lagonegro. All’uscita dal nosocomio è stato accompagnato presso la sua abitazione di Sapri in regime di arresti domicliari.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”