23 May 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Matera 2019, il ministro Bonisoli e la sfida lanciata ai materani

Matera 2019, il ministro Bonisoli e la sfida lanciata ai materani

MATERA – ”Grazie a tutti cittadini di Matera per quello che siete riusciti a fare. È stata una giornata eccezionale. Siete riusciti a rendere molto chiaro, trasparente e concreto cosa vuol dire una comunità che si muove assieme, che si apre al mondo e si mette in gioco, fa vedere ciò di cui è capace”. Il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, il giorno dopo l’inaugurazione di Matera 2019, è soddisfatto del grande risultato, ma guarda al futuro. ”Fare qualcosa che attragga l’attenzione del mondo quest’anno va bene, ma la nostra vera sfida è quello che accadrà fra 30 anni. E cioè creare le condizioni affinché ci sia un cambio a Matera e più in generale in tutto il Mezzogiorno con l’azione politica, con la dialettica, con la Fondazione Matera, con la quotidiana applicazione, con il Comune” ha sottolineato il ministro all’inaugurazione, questa mattina, della mostra Ars Escavandi al museo Ridola a Matera. ”Il nostro governo cerca di parlare meno che può e cerca di fare dei passi. Penso che le nostre azioni debbano essere giudicate dai cittadini per quello che accade. Qualcosa è accaduto ieri (sabato, ndr) e sta a voi decidere se stiamo andando nella direzione giusta” ha spiegato il ministro. ”Qualcosa è accaduto oggi. Anche attraverso una collaborazione aperta, intelligente e strategica si riescono a mettere le basi per qualcosa che andrà avanti dopo il 2019 perché, ricordiamoci, questa è la vera scommessa”.