Matera, aggredisce la convivente e il figlio minorenne: arrestato

MATERA – Ancora una storia di violenza e soprusi consumati tra le mura domestiche. La polizia ha arrestato un 38enne materano che già si trovava ai domiciliari per fatti di droga. L’uomo è accusato di lesioni personali in danno dei suoi congiunti. Nel corso di una lite in famiglia, in preda all’ira, l’uomo 38enne ha aggredito la propria convivente colpendola con il bastone telescopico di metallo strappato dalla tenda di arredo del soggiorno. Poi ha spintonato violentemente il proprio figlio sedicenne che aveva cercato di separare i genitori e, dopo aver prelevato dal ripostiglio una pistola per l’erogazione del silicone, l’ha scagliata con forza contro il ragazzo provocandogli una vistosa ferita in pieno volto.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”