Matera, De Ruggieri dà la sveglia al governo lucano: “Volare alto”

MATERA- “Nel Cis Basilicata progetti strategici. Se la regione vuol salvarsi deve volare alto”.

Da sindaco di una “capitale” Raffaello de Ruggieri prova ad allungare lo sguardo. Lui che di dossier, piani, programmi e progetti ne ha dovuti seguire tanti e non è finita, sente di dover lanciare il proprio monito al governo lucano.

Dalla vita a sé goduta, in qualche modo, dal primo cittadino di Matera nell’anno del riconoscimento europeo, l’idea oggi forse è quella di un programma maggiormente condiviso, dopo aver fatto memoria, semmai, della collocazione territoriale della città dei Sassi. Ma ad aprire le imposte della propria finestra sulla Basilicata lo spettacolo non risulta dei migliori. A margine del tavolo istituzionale dedicato al programma di sviluppo della regione, a cui De Ruggieri ha preso parte prendendo posto di fronte al presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, il sindaco ha parlato di “prospettive importanti per poter finalmente realizzare programmi di sviluppo del territorio lucano. E’ necessario però – rileva – che i progetti che saranno presentati abbiano una dimensione strategica e che non siano legati all’ordinarietà degli interventi”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”