18 Aug 2019
BREAKING NEWS
Home / Matera e Provincia  / Cronaca  / Matera, detenuto colpisce agente con olio bollente

Matera, detenuto colpisce agente con olio bollente

MATERA- Martedì scorso un detenuto di nazionalità italiana, con una pena definitiva da scontare, non ha esitato presso la sezione detentiva di reclusione della casa circondariale di Matera ad architettare un proprio piano per colpire con olio bollente, riscaldato con il fornello in dotazione alla camera detentiva, l’agente addetto alla sezione. Solo perché autore di relazione di servizio debitamente conclusasi con emissione di sanzione disciplinare e successivo rigetto da parte del Magistrato di Sorveglianza competente della riduzione della pena (liberazione anticipata). Il pronto intervento di tutto il personale in servizio ha scongiurato l’obiettivo del recluso. Sull’episodio si registra l’intervento del segretario regionale dell’Osapp di Basilicata che fornendo i dettagli di quanto avvenuto mette in risalto come “l’attenzione ai detenuti è rivolta solo ai propri diritti, attendendo forse l’allontanamento dei pericolosi in altre sedi penitenziarie, senza considerare il faticoso lavoro della Polizia penitenziaria fatto, non solo dei turni massacranti oltre l’orario ordinario di servizio, ma anche di estremo rischio alle aggressioni con un’Amministrazione penitenziaria che dedica poca attenzione al personale; basti pensare alla carenza di personale e al sovraffollamento detentivo tra i più alti d’Italia che interessa la Basilicata ormai accorpata alla Puglia”.