Matera Film Festival, tocca a Cronenberg

MATERA – Domenica, secondo giorno del Matera Film Festival presieduto da Dario Toma e Annarita Del Piano, con la direzione artistica di Silvio Giordano, Nando Irene e Michelangelo Toma, e con la direzione artistica musicale di Giuseppe Papasso, prevede alle 11.00, alla presenza di David Cronenberg, presso il Museo Nazionale di Matera – Palazzo Lanfranchi l’inaugurazione della mostra ‘La Nuova Carne. Dodici maestri del Fumetto Italiano omaggiano il Cinema di David Cronenberg‘. L’esposizione, co-prodotta dal Matera Film Festival, con il Salone Internazionale della Cultura Pop di Napoli, e realizzata grazie alla collaborazione della Marco Lucchetti Art Gallery di Lugano, sarà visitabile fino 7 novembre. Un evento straordinario, inedito ed originale con opere realizzate per l’occasione.

David Cronenberg

Oltre a David Cronenberg intervengono Dario Toma, Presidente Matera Film Festival, Silvio Giordano direttore artistico Matera Film Festival, Alino direttore di Salerno Comicon,  Domenico Bennardi Sindaco di Matera, Antonio Nicoletti  Direttore Apt Basilicata, Tiziana D’Oppido, assessora alla cultura Città di Matera, Annamaria Mauro – Direttrice del Museo Nazionale di Matera, Giuseppe Palumbo fumettista e membro del comitato scientifico del MFF, Marco Lucchetti Gallerista della Marco Lucchetti Art Gallery e gli altri autori Carpinteri e Vilella.

Alle 12.00 negli Ipogei di San Francesco, sarà inaugurato il corner VR di Rai Cinema Channel, dove sarà possibile visionare: Revenge Room di Diego Botta con Eleonora Gaggero, Luca ChikovaniManuela Morabito, Violante Placido e Alessio Boni, Happy Birthday di Lorenzo Giovenga con Jenny De Nucci e Fortunato Cerlino , La stanza di  Stefano Lodovichi con Guido Caprino, Camilla Filippi ed Edoardo Pesce. A seguire La regina di cuori di Thomas Turolo con Beatrice Vendramin, Mariasole Pollio,  Cristiano Caccamo e Giuseppe Battiston.

Alle 18.00 presso l’Auditorium R. Gervasio, Cronenberg parteciperà introdotto da Manuela Gieri, docente di Storia e Teorie del Cinema dell’Universi tà degli Studi della Basilicata, e Donato Santeramo, direttore del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture, della Queen’s University, Kingston, Canada, alla presentazione della retrospettiva a lui dedicata Beyond Borders/Oltre il confine”: the cinema of David Cronenberg/Il cinema di David Cronenberg, che aprirà le proiezioni del festival con il film The Fly (La mosca).  

Alle 20.30 sempre all’Auditorium R. Gervasio, nella sezione MFF LONG, la proiezione di Fortuna, con la regia di Nicolangelo Gelormini che sarà presente in sala. Nel film, con Valeria Golino, Nancy è una bambina timida che vive con i genitori in un palazzone incastonato come un meteorite in una periferia come tante, con tutte le sue contraddizioni e contrasti.

Chiude la serata alle 23.00 Gervasio, Dead Ringers (Inseparabili) di David Cronenberg. Una coppia di ginecologi gemelli, con un interesse maniacale per la professione, vive in condivisione totale fin dall’infanzia, arrivando anche a scambiarsi le relazioni sessuali.

I gemelli approfittano del fatto che nessuno possa distinguerli fino a quando il loro legame non inizia a deteriorarsi a causa di una donna.

La kermesse prevede un ricco programma di eventi, ospiti e proiezioni, prenotabili sul sito ufficiale www.materafilmfestival.it