Matera, quattordici colpi in due anni: preso il ladro dei furti a scuola

MATERA- Sono 14 i furti messi a segno negli istituti d’istruzione di Basilicata e Puglia.

Era ormai da tempo che gli inquirenti si erano messi sulle tracce dei responsabili, finiti in manette a conclusione di complesse indagini condotte dai Carabinieri di Matera, con il supporto, nella fase esecutiva, dei competenti Comandi territoriali dell’Arma. Due gli arresti, come illustrato nel corso di un incontro con la stampa, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Matera, su richiesta della Procura della Repubblica nell’ambito dell’operazione denominata “Notebook”, sette, invece, i decreti di perquisizione. Il reato contestato è quello di furto di materiale didattico di tipo informatico e di concorso alla sua ricettazione. I provvedimenti di cattura sono stati eseguiti nel Comune di Cerignola nel Foggiano, mentre quelli di perquisizione, che hanno riguardato anche altri 5 indagati a piede libero, sono stati eseguiti anchea Polignano a Mare e a Lavello.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”