Melfi, una struttura pronta da mesi “vittima” di malasanità

MELFI – Una nuova malattia si è diffusa a Melfi e colpisce direttamente il diritto dei cittadini alla cura della propria salute. Il “virus” che si è propagato dagli uffici della Regione e dell’Asp è arrivato da mesi al quartiere Bicocca, dove una moderna struttura di 4.500 mq, l’unica del genere nel centro-sud, progettata da due anni e completamente ultimata da maggio scorso persino per il risparmio energetico e l’impatto ambientale, allo scopo di dare risposte efficaci alle crescenti domande sanitarie delle persone, attraverso il meglio di personale e tecnologia, non è in grado di aprire in attesa di una semplice “carta”. E’ la storia di malaburocrazia del “Villaggio Salute” a Melfi e del trasferimento sempre a Bicocca delle attività del Poliambulatorio Polimedica raccontata ai giornalisti, in ogni dettaglio, in una conferenza stampa dall’ideatore del Progetto del Villaggio ed amministratore di Polimedica Michele Cataldi.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Arturo Giglio