Melfi, violano le limitazioni per farsi uno spinello

MELFI – Neanche il Coronavirus ferma il consumo e lo spaccio di droga.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Melfi hanno arrestato in flagranza di reato due residenti del centro federiciano, un 37enne e la convivente 27enne, responsabili di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, e segnalato, quali assuntori, quattro giovani del luogo.

Nel dettaglio, i militari hanno perquisito l’abitazione della coppia, sorprendendola in possesso di 21 grammi circa di hashish, già suddiviso in 14 dosi pronte per la cessione. In casa, inoltre, è stato trovato un bilancino di precisione, una lama per “cutter” intrisa della stessa sostanza, materiale per la suddivisione e confezionamento della droga, oltre a 750 euro, provento dell’attività delittuosa. All’esito degli accertamenti, i due sono stati arrestati. Durante le operazioni, inoltre, sono stati raccolti elementi investigativi che hanno consentito l’identificazione del ragazzo 22enne, il quale, da poco, aveva acquistato lo stupefacente dalla coppia, pertanto, è stata immediatamente effettuata una perquisizione presso il domicilio dello stesso.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”