Minacciato e rapinato, paura in vacanza per un giovane materano

BARI – A Bari, sul Lungomare Trieste, nella tarda notte di sabato, gli agenti della volante di zona, sono intervenuti a seguito di segnalazione giunta sul 113, dopo che un cittadino straniero, sotto la minaccia di un collo di bottiglia, si era fatto consegnare un telefono cellulare da un turista materano di 30 anni.

I poliziotti, sentita la vittima, e ottenute le descrizioni del malfattore, hanno avviato immediatamente le ricerche; in breve tempo hanno fermato un giovane cittadino gambiano, rispondente alle precise descrizioni fornite dalla vittima della rapina e dai testimoni del fatto. Riconosciuto inequivocabilmente ed identificato il rapinatore, un pluripregiudicato gambiano 24enne, e rinvenuto nella sua disponibilità proprio il telefono cellulare rapinato, i poliziotti hanno proceduto all’arresto dell’extra-comunitario per il reato di rapina aggravata e riconsegnato l’oggetto rapinato alla vittima. Il giovane adesso è nel carcere di Bari a disposizione dell’A.G. procedente in attesa di determinazioni.