Montalbano Jonico: telefonate moleste, minacce e pedinamenti all’ex: 35enne ai domiciliari

MONTALBANO JONICO- Telefonate moleste, pedinamenti, minacce. Lo scenario si ripete e la vittima è sempre una donna. Non sempre al coraggio di allontanare da sè una persona dal comportamento ossessivo corrisponde una maggiore tranquillità. Anzi spesso accade l’esatto contrario. E’ così che un 35enne di Montalbano Jonico ha cominciato a perseguitare la sua ex fidanzata, che impaurita ha raccontato tutto ai carabinieri. Il modo di fare dell’uomo l’avevano spinta a cambiare le sue abitudini di vita creandole forti stati d’ansia per le vere e proprie persecuzioni subite dal suo ex. I militari hanno fatto scattare le indagini verificando quanto denunciato dalla vittima. E ieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa 28 settembre scorso dal giudice delle indagini preliminari di Matera, su richiesta della procura della Repubblica, hanno arrestato il trentacinquenne ritenuto responsabile di atti persecutori posti in essere dal mese di giugno 2018 ad oggi. Il provvedimento scaturisce dalle verifiche effettuate dai militari della locale stazione a seguito della denuncia della donna. L’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.