Muro Lucano, l’ex sindaco Mariani a processo per abuso d’ufficio

MURO LUCANO – L’ex sindaco di Muro Lucano, Gerardo Mariani, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di concorso in abuso d’ufficio, al termine dell’udienza preliminare del processo relativa all’inchiesta sull’affidamento del servizio di esecuzione ed organizzazione della XII Edizione della Festa dell’Appennino Lucano che si era svolta nell’estate del 2014 in località Settacque. Affidamento nel quale era stabilito che non sarebbe stato pagato alcun compenso all’aggiudicatario che, al contrario avrebbe incassato dal Comune la cifra di 14mila euro.

Impegno economico per il quale, secondo la ricostruzione accusatoria, non era stata prevista alcuna copertura finanziaria nè impegno di spesa. Fattura che era stata pagata da un funzionario, a sua volta rinviato a giudizio in concorso con Mariani, nonostante il diniego espresso dal Responsabile di settore preposto. I fatti risalgono al gennaio 2016. L’attuale giunta comunale di Muro Lucano, capeggiata dal sindaco Giovanni Setaro, nel febbraio 2020 si era costituita come parte civile nel procedimento penale. Il gup del tribunale ha quindi accolto la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla procura del capoluogo lucano. Il processo di primo grado a carico dell’ex primo cittadino di Muro Lucano e del funzionario comunale che aveva disposto il pagamento della fattura, prenderà il via il prossimo 8 febbraio davanti al collegio del tribunale di Potenza.