Musica, San Mauro Forte intitola una via al grande Modugno

SAN MAURO FORTE – Non tutti sanno che San Mauro Forte dal 1931 al 1939 ebbe il privilegio di godere della presenza del grande Domenico Modugno ospite dello zio, maresciallo della locale stazione dei Carabinieri. In alcuni sammauresi, ormai invecchiati dal tempo, rimane ancora vivo il ricordo di quel ragazzino vivace e intraprendente che iniziava a muovere i primi passi nel mondo della musica e che sarebbe poi diventato quel personaggio straordinario che più di ogni altro ha rivoluzionato ritmi, melodie e contenuti della canzone italiana. Una presenza la sua, che ha segnato la vita del grande artista, tanto che quando egli si imbatteva in un sammaurese, non poteva non ricordare la Torre Normanna, le stradine del centro storico e gli amici, a cominciare dalla famiglia di mastro Gioacchino Bruno, suonatore di chitarra, e della famiglia Calbi a cui apparteneva quel Maurizio Calbi, all’epoca “maestro” della locale banda musicale, che gli aveva impartito le prime lezioni di solfeggio.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”