No a strumentalizzazioni sui vaccini

di Gianluca Rospi*

Non accetto nessuna strumentalizzazione sul tema vaccini. Il Partito democratico e Forza Italia, con la complicità di alcuna parte della stampa e delle emittenti televisive, in questi giorni, stanno diffondendo tante falsità. Anzitutto il decreto Milleproroghe è ancora in discussione alla Camera e poi nessuno della maggioranza ha mai contrastato l’obbligo vaccinale che resta. L’emendamento, approvato all’interno del Milleproroghe, è in linea con la circolare dei Ministri Grillo e Bussetti del 5 luglio scorso. Ad oggi rimane la possibilità per i genitori di presentare un’autocertificazione per far frequentare la scuola ai propri figli. L’emendamento proroga fino al 10 marzo 2019 la disciplina transitoria delle autocertificazioni, prevista dal decreto Lorenzin. Al momento, quindi, non c’è nessuna novità per le famiglie, che potranno continuare a presentare l’autocertificazione, come già avvenuto lo scorso anno. Nulla cambia anche per i dirigenti scolastici che si devono limitare a trasferire la documentazione presentata dai genitori alle ASL territoriali. Nessun altro onere aggiuntivo. È bene ricordare anche che autocertificazione non vuol dire dichiarazione falsa, perché chi dichiara il falso subisce sanzioni penali come previsto dalla nostra legislazione. Aggiungo che la linea del M5S è stata ed è quella di superare la legge Lorenzin, coordinando il diritto alla salute con il diritto allo studio; infatti al Senato è già stato depositato un ddl che va in questa direzione ed affronta il tema delle vaccinazioni in modo serio, senza strumentalizzazioni. Perché la salute e l’istruzione dei cittadini sono due principi fondamentali non solo del programma di Governo ma di una politica che ha a cuore i propri cittadini.

*Parlamentare del M5s