“Non abbiamo santi in paradiso”. Sindaca stufa dei ritardi sui tamponi

ANZI – Hanno dovuto attendere per ricevere il tampone, sono trascorse piu’ di 48 ore e dell’esito non si sa nulla. La sindaca di Anzi, Filomena Graziadei, che già aveva denunciato ritardi nei giorni scorsi, non ci sta e rincara la dose. “Per Anzi continuano i ritardi della sanità regionale a danno e beffa di 50 ragazzi e ragazze in età scolare, delle rispettive famiglie e dell’intera comunità che sembra non avere “alcun santo in Paradiso”. Salvo intoppi, la processazione avverrà domani lunedì 28 settembre, a cura dell’Istituto Zooprofilattico di Foggia.

I test sono stati eseguiti venerdì ai 50 ragazzi e ragazze di Anzi e Laurenzana che hanno partecipato la settimana scorsa, all’uscita organizzata dall’Istituto Comprensivo “V. Alfieri” di Laurenzana rientrante nelle attività previste dal progetto Fse Pon, alla quale ha partecipato l’alunna di Anzi risultata poi positiva sin dal 22 settembre, contatto stretto dell’operaio. “E’ vergognoso ed inaccettabile questo ulteriore ritardo da parte della struttura sanitaria regionale che la comunità di Anzi registra durante questa emergenza”.