Omicidio Lauria, condannato a 26 anni di carcere Nicola Lucchetti

POTENZA – E’ giunta ieri la condanna a 26 anni per Nicola Lucchetti, il 66enne accusato di aver ucciso il 6 marzo del 2017 il pastore 34enne di Salandra, Andrea Lauria. La requisitoria del pubblico ministero davanti alla corte d’assise di Potenza si era chiusa ai primi di giugno con la richiesta del massimo della pena per l’unico imputato. Nei mesi scorsi, invece, al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, il gup del tribunale di Matera, Angelo Onorati, aveva assolto ”per non aver commesso il fatto” il 71enne Francesco Tantone, accusato di essere il mandante del delitto. In quella occasione il gup aveva rinviato a giudizio Lucchetti, nei cui confronti la sentenza è arrivata proprio ieri. L’omicidio, secondo la ricostruzione dell’accusa, è maturato in un contesto di continue liti di vicinato per il pascolo abusivo delle pecore dei fratelli Lauria nei terreni limitrofi.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”