22 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Sport  / Parapendio, il “burgentino” Paduraru si qualifica ai campionati europei

Parapendio, il “burgentino” Paduraru si qualifica ai campionati europei

BRIENZA – L’emozione di sorvolare vette maestose o di imbattersi in vallate nascoste. Un sogno che lo ha addirittura messo nelle condizioni di misurarsi con i migliori. Paul Daniel Paduraru, 34 anni ad agosto, originario romeno, vive a Brienza da 16 anni. E da sei anni circa pratica uno degli sport più adrenalinici che esistano. Qualche settimana fa ha disputato per la seconda volta i campionati italiani di parapendio Open 2018, ottenendo il secondo piazzamento nella classe “Sport”, qualificandosi peraltro agli Europei, che si terranno dal 14 al 28 luglio a Montalegre, in Portogallo. La manifestazione si è svolta nella prima settimana di giugno sui rilievi dell’Appennino centrale e ha avuto come punto di riferimento il sito di volo di Poggio Bustone in provincia di Rieti. Condizioni meteo favorevoli per una settimana dedicata al volo libero, vale a dire senza motore, con cinque voli effettuati dei sei previsti su distanze tra i 50 e quasi 110 km. 104 gli iscritti. Nutrita la presenza di piloti stranieri grazie alla formula open del campionato, elencati nella speciale classifica della Poggio Bustone Cup nell’ordine: Aaron Durogati, Jacques Fournier (Francia) e Loris Berta. Nonostante le numerose difficoltà incontrate, è riuscito a mettere alle sue spalle altri 23 piloti, iscritti nella sua categoria. Soltanto Martin Stecher è riuscito a tenergli testa e ad aggiudicarsi la leadership.

 

L’intervista integrale sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo