26 Jun 2019
BREAKING NEWS
Home / In evidenza  / Pd, bocche cucite dai segretari di circolo: tutti volevano la testa di Polese

Pd, bocche cucite dai segretari di circolo: tutti volevano la testa di Polese

POTENZA – Il giorno dopo le dimissioni da segretario regionale del Pd di Mario Polese è stato contraddistinto da una insolita calma. Nessuno tra i segretari di circolo ha pubblicamente esternato sentimenti di vicinanza. Un modo forse per marcare un gesto auspicato ed atteso da tempo. O forse no. Polese si è assunto alcune responsabilità in merito alle ultime sconfitte elettorali ed ha auspicato una nuova fase che non passi attraverso un commissariamento o comunque con un esponente estraneo alle logiche lucane e calato dall’alto. Su twitter hanno commentato la scelta di Polese due big dei dem lucani. Da un lato Roberto Cifarelli che dopo aver ringraziato l’ex segretario per la sensibilità ha auspicato un cambio di passo. «Si apra nuova fase per tornare alla guida della società lucana, ha detto. Dovremo attraversare il deserto; riorganizzare e riconnettere le comunità democratiche con i lucani; aprire spazi a volti nuovi, meglio se giovani. Con l’impegno di tutti». Parole e riflessioni che hanno trovato il consenso del senatore Margiotta.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”