22 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / In evidenza  / Pd, le province riaprono lo scontro nei dem

Pd, le province riaprono lo scontro nei dem

POTENZA- L’elezione dei Presidenti delle Province di Potenza e di Matera, come la Nuova ha riferito nei giorni scorsi, si conferma terreno di scontro interno al Pd proiettato verso lo scontro più aspro per il candidato governatore. Quasi una prima battaglia di trincea. La prova è la presenza di candidati contrapposti con un gioco di posizionamento e tattica di sindaci. E’ accaduto che a quello che doveva essere il candidato unico dei pittelliani-renziani, il sindaco di Pignola Gerardo Ferretti, indicato direttamente dalla segreteria, ma prima dell’inchiesta giudiziaria sulla sanità e del coinvolgimento di Pittella, da giorni è stata costruita un’alternativa: Vito Summa, sindaco di Avigliano. Un iniziale tentativo di sparigliare le carte e mettere in discussione la segreteria che poi è diventata l’occasione per molti sindaci critici sulla candidatura bis di Pittella di manifestare in questo modo dissenso. Anzi c’è chi ha lavorato anche per altre candidature (dal sindaco di Lavello Sabino Altobello a quello di Forenza Francesco Mastrandea del gruppo dell’assessore Castelgrande) per accrescere le opzioni e rifiutare il diktat della maggioranza renziana.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Arturo Giglio