Petrolgate 2, si torna in aula. Nuova udienza al tribunale di Potenza

POTENZA – L’attesa è per una svolta decisiva nell’ambito del processo “Petrolgate 2” dopo diversi rinvii, l’ultimo il 31 ottobre scorso. Il procedimento giudiziario avviato per fare luce e chiarire le responsabilità dello sversamento di oltre 400 tonnellate di petrolio al Centro Oli di Viggiano, ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di 13 persone tra dirigenti Eni e membri del Comitato Tecnico Regionale, nonché all’arresto di un dirigente Eni. Tra gli imputati per “disastro innominato”, Enrico Trovato, già dirigente responsabile del Distretto Meridionale Eni e gestore del Cova di Viggiano per fatti commessi tra il 23 Settembre 2014 e il 31 Gennaio 2017. La nuova udienza in mattinata a partire dalle 11:30 al tribunale di Potenza servirà per riunire i due procedimenti, provvedere all’ammissione o meno delle nuove parti civili (circa 50) e per l’affidamento dell’incarico ad un perito nominato dal Tribunale.

Maggiori dettagli su La Nuova del Sud di oggi, lunedì 19 Dicembre