18 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Petrolio, da oggi in Regione si ricontrattano gli accordi del 2006

Petrolio, da oggi in Regione si ricontrattano gli accordi del 2006

POTENZA- Il destino della Basilicata dei prossimi vent’anni si deciderà nei prossimi 40 giorni. Sono, infatti, in corso le trattative della Regione con le compagnie petrolifere per l’avvio delle estrazioni a Tempa Rossa da parte di Total-Shell-Mitsui e per il rinnovo con Eni-Shell. Con una serie di pozzi, a regime, Tempa Rossa produrrà 50mila barili di greggio al giorno pari a 2,5 milioni di tonnellate annue. Nella fase iniziale saranno 10mila barili. L’investimento complessivo è di 3 miliardi e di questi circa 300 milioni ricadono su Taranto per costruire due serbatoi di stoccaggio ed allungare il pontile petroli della raffineria visto che il traffico di greggio determinerà un movimento di 90 navi l’anno. Le cifre danno l’idea dell’interesse che Total ha in Basilicata. Per questo, la trattativa che riprende oggi alla Regione ha un’importanza rilevante, anche perché a fine ottobre scadrà la concessione per il giacimento Eni e se ora si arriverà ad un accordo dignitoso, potrà essere riproposto con la compagnia di Stato italiana.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”