Pienone di Ferragosto per le cascate di San Fele

SAN FELE – Tutto prenotato nelle strutture ricettive per la giornata di oggi ferragosto 2021, ben oltre ogni aspettativa , per le escursioni alle cascate di San Fele , con il tutto pieno al pranzo presso i ristoranti locali e pranzo all’aperto presso le aree pic-nic Pozzo di Nitti e Acque a Moneche . Prenotazioni sono in corso anche per i prossimi giorni. Già nelle giornate e settimane scorse , dove favoriti dal bel tempo , tantissimi visitatori hanno raggiunto le cascate di San Fele segno di una lenta ma costante ripresa dopo il periodo di pandemia che aveva di fatto sospeso ogni iniziativa.

Un plauso va anche alla Regione Basilicata, dipartimento ambiente e al Commissario Parco del Vulture per l’attivazione del servizio Ispezione Ambientale alla cascate di San Fele “U uattënniérë “ con l’ausilio del personale ANTA , Associazione Nazionale Tutela Ambientale. In questo modo si assicura una presenza ed un’accoglienza aitanti visitatorialle cascate nel dareindicazonie assistenza, oltre che segnalare alle Autorita ’ competenti ( comune , soccorsi e forze dell’Ordine ) , eventuali problemi e criticita’ da risolvere urgentemente , come eventuali incidenti ai visitatori. La pandemia aveva rallentato le visite alle cascate , dove fino all’anno 2019 , oltre 40.000 visitatori all’anno raggiungevano le cascate di San Fele . Visitatori di tutte le età con famiglie al seguito hanno invaso il territorio di San Fele. Molti di loro provenivano dalle regioni limitrofe ( Puglia e Campania in testa),dal resto d’Italia e molti anche dall’estero, con evidenti benefici per le strutture ricettive locali. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro volontario dei soci dell’associazione “U uattënniérë “ , che ha reso possibile la valorizzazione del torrente Bradano e delle sue cascate e senza alcun spreco di risorse pubbliche. Molto rimane ancora da fare per rendere l’area più agibile , attraverso opere quali la sentieristica necessaria e le dovute opere di messa in sicurezza dei tracciati . Questo anche per rendere fruibili altre cascate che oggi non è possibile visitare.