Pisticci, picchia la madre per i soldi: tossicodipendente finisce in manette

PISTICCI- Una brutta storia, che andava avanti da tempo e che forse avrebbe portato a un epilogo drammatico. Fino a quando, stanca dei continui maltrattamenti, delle minacce e delle botte subite dal proprio figlio tossicodipendente, una donna di Marconia sì è rivolta alla polizia. E’ stato l’ennesimo episodio consumato tra le mura di casa a far reagire la signora. Il trentenne, peraltro conosciuto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti e per violenze domestiche, aveva cominciato ancora una volta ad inveire contro la madre dalla quale pretendeva di ricevere denaro che gli sarebbe servito per acquistare la droga. Accompagnata dagli agenti, ai quali aveva chiesto aiuto dopo essere uscita di casa, la pensionata si è recata al commissariato di Pisticci dove ha raccontato la sua triste vicenda di sopraffazioni e violenze sino ad allora taciuta per amore del figlio.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”