22 Jul 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca  / Politica, la lente di Nigro sulla “smania di potere”. La Basilicata? Meglio quella dei romanzi

Politica, la lente di Nigro sulla “smania di potere”. La Basilicata? Meglio quella dei romanzi

POTENZA – Sono ormai trascorsi 31 anni dalla pubblicazione del suo romanzo, un classico oggi riadattato in chiave moderna e proposto al mondo scolastico. Presentata nel teatro Stabile a Potenza mercoledì scorso su iniziativa del Circolo culturale Silvio Spaventa Filippi e del Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti di Potenza, l’opera ha segnato un momento importante per la carriera da saggista di Raffaele Nigro. “I fuochi del Basento” è un volume di carattere storico ed antropologico che ha superato il tetto di 1.300mila copie vendute. Lo scrittore si gode il successo del suo romanzo, anche se ammette di non averlo mai più letto da quando nel 1987, ottenne anche il Supercampiello. “Oggi l’opera è stata rivisitata. E’ stata smembrata in tanti brani introdotti in maniera frizzante”. A Caffè di Traverso, l’autore si è concesso al microfono di Mariolina Notargiacomo, raccontando la sua visione di Basilicata, senza risparmiarsi affatto, nonostante la sua veste da amministratore. Non nascondendo neanche l’amarezza per come sia stato impostato il progetto “Matera 2019”. “Si guarda – ammonisce – soltanto al proprio ombelico”.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo