Potenza e Matera non decollano, sempre tra le ultime nella classifica sulla qualità della vita

Qualità della vita: Potenza e Matera sempre tra le ultime in classifica secondo l'indagine del Sole 24 Ore

POTENZA – In Basilicata non si vive bene. A certificarlo anche l’indagine sulla qualità della vita curata dal Sole 24 Ore. Se Potenza (83esima) scala ben 11 posizioni e si aggiudica il “derby” lucano, precedendo di un gradino Matera (84esima), ciò non basta ad uscire dal gruppo delle ultime 40 province italiane. Sei le categorie individuate per stilare la classifica finale, sulla base di ben 90 indicatori. Ci sono elementi per sorridere, ma altrettanti che confermano le difficoltà incontrate dai lucani. Da un lato, quindi, le performance migliori conseguite alla voce inflazione, con Potenza e Matera che registrano un tasso annuo limitato (3,4 per cento), condizionato anche dagli sconti in bolletta dell’ultimo anno per il gas, dall’altro, ci sono gli indici di salute che relegano le due Province sempre in zona rossa: Potenza è 89 esima (+4), Matera è 93 esima, addirittura con un balzo indietro di ben 36 posizioni. Ad aggiudicarsi la palma di Provincia ideale è Udine, seguita da Bologna e da Trento. Foggia torna ultima e il Sud, compresi i due capoluoghi lucani, è costretto sempre ad inseguire. Milano si conferma ottava, Firenze scivola al sesto posto, Roma è in calo e retrocede al 35esimo posto.

Potenza e Matera in zona rossa secondo l’indagine del Sole 24 Ore: rispettivamente 83esima e 84esima per qualità della vita.

Potenza e Matera in zona rossa secondo l'indagine del Sole 24 Ore: rispettivamente 83esima e 84esima per qualità della vita.

I DATI DI POTENZA

Potenza, 83esima nella classifica sulla qualità della vita; a seguire Matera, 84esima.
Potenza, 83esima nella classifica sulla qualità della vita; a seguire Matera, 84esima.

Nessun exploit, ma quantomeno quest’anno Potenza è riuscita a risalire la china in cinque delle sei categorie. Si tingono di verde “Giustizia e Sicurezza”, Potenza per poco non riesce a rientrare tra le prime 50 (51), mentre per “Ricchezza e Consumi” il +6 smuove poco la classifica (69esima). Il bicchiere è praticamente vuoto, invece, se si leggono i dati relativi alle voci “Affari e Lavoro” (94esima; +3), “Demografia e società” (89; +4), “Ambiente e Servizi” (90; -8) e “Cultura e tempo libero” (92; +2). Altra nota dolente, l’ultimo posto rimediato per l’alto tasso di infortuni sul lavoro, secondo i dati del 2021. Emblematico, il 97esimo posto per il saldo migratorio totale, la differenza tra iscritti e cancellati all’anagrafe ogni mille residenti, a dimostrazione che gas o non gas, i giovani lucani sono sempre più spinti ad abbandonare la loro terra.

I DATI DI MATERA

Matera, 84esima nella classifica sulla qualità della vita del Sole 24 Ore.
Matera, 84esima nella classifica sulla qualità della vita del Sole 24 Ore.

Per Matera la situazione è anche peggiore. In tre su quattro categorie fa segnare delle performance peggiori rispetto a dodici mesi prima. Male soprattutto per Demografia e società (93esima; -36) e Affari e Lavoro (88; -35). Su ricchezza e consumi un timido +6 (76esima). Ultima per iscritti all’Aire, non va oltre il 94esimo posto neanche per “tasso di fecondità”, mentre rispetto a Potenza sul saldo migratorio totale è 67esima. Dicotto le posizioni perse su Ambiente e Servizi, due anche per Cultura e tempo libero.