“Potenza? In pellicola viene meglio di me”. Ambra Angiolini e Alessandro Haber presentano “La notte più lunga dell’anno”

POTENZA – Potenza si riscopre palcoscenico per il mondo dello spettacolo e in paricolare per il jetset cinematografico grazie alle riprese del film “La notte più lunga dell’anno”. Nella pellicola vengono raccontate varie storie accadute in una notte tra il 21 e il 22 di dicembre, notte del solstizio d’inverno. Un lungometraggio in cui si parla dei potentini. Martedì l’ultimo ciak intanto le risprese procedono bene come ha detto al microfono de La Nuova, Angelo Viggiano, produttore esecutivo della società Sirio Studios. “A parte il freddo”.

Per quanto riguarda l’uscita l’asupicio, per questo film è un percorso canonico, pandemia permettendo. Ovvero Festival, uscita in sala, pay tv e free tv.

Nella pellicola un cast di grandissimo spessore con Alessandro Haber, Ambra Angiolini, Renato Carpentieri, Massimo Popolizio e tante comparse lucane scelte dal regista Simone Aleandri.

“Potenza è verticale come me, per questo mi sento a casa- è stata la battuta di Ambra Angiolini fatta giornalisti – dalle riprese ho notato che questa città ha una potenzialità europea, anche a livello di sguardo , per quello che ci ha regalato in questo film, che è davvero sorprendente. A livello cinematografico viene meglio di me. Sono contenta per questo”.

“Questo film è particolarmente bello- ha invece commentato l’attore Alessandro Haber – interessante, non la solita commedia, qualcosa di diverso. A Potenza mi sento a casa e poi dove c’è un teatro c’è vita”.