Potenza, Pontecorvo sul ritrovamento dei due adolescenti: “E’ stata una bravata”

POTENZA – Si è trattato di una ragazzata, iniziata con il mancato ingresso a scuola e caratterizzata da un’escalation di ansia e paura che ha portato ad una situazione sfuggita di mano agli stessi giovanissimi protagonisti. Si può sintetizzare così la scomparsa e il ritrovamento, il tutto nel giro di 24 ore, di Lucrezia e Alessandro, i due minorenni di 15 e 16 anni che nella giornata di mercoledì avevano fatto perdere le loro tracce. Le ricerche della polizia sono andate avanti per tutta la notte e ieri mattina, intorno alle 11, i due ragazzi sono stati ritrovati nel centro storico di Potenza, in buone condizioni di salute. Dopo essere stati sentiti in questura, nel primo pomeriggio di ieri sono tornati a casa, pronti a lasciarsi alle spalle questa brutta avventura. Con loro le rispettive famiglie che hanno potuto tirare un sospiro di sollievo dopo 24 ore di angoscia. A fare il punto sulle indagini ieri pomeriggio nel corso di una conferenza stampa è stato il dirigente della Squadra Mobile di Potenza, Giuseppe Pontecorvo.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito