Potenza, via Maratea: vicini il dissequestro e la messa in sicurezza

POTENZA – Dopo tante polemiche nella giornata di domani è previsto il dissequestro del cantiere dove è avvenuto il cedimento del muro di contenimento dello stabile in via Maratea a Potenza. Una buona notizia per una ventina di famiglie che sono state sgomberate per sicurezza e che da quasi un mese vivono in albergo. A renderlo noto è stato l’avvocato, Francesco Soldovieri, legale dei condomini del palazzo che proprio nei giorni scorsi avevano tenuto un sit in dinanzi il condominio per chiedere tempi certi rispetto ad un possibile rientro nei propri appartamenti. Il 28 agosto prossimo ci sarà il sopralluogo, stando a quanto ha fatto sapere l’avvocato. Se ci dovesse essere il via libera potrà finalmente partire la messa in sicurezza dell’area, fondamentale per poi consentire ai residenti, dei numeri civici evacuati in via precauzionale, di tornare nei loro appartamenti.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”