12 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Regionali 2019, centrosinistra con gli occhi sull’Abruzzo

Regionali 2019, centrosinistra con gli occhi sull’Abruzzo

POTENZA- Il centrosinistra a guida Pd mostra i muscoli e va verso l’ufficialità della candidatura alla presidenza di Marcello Pittella mentre gli ex ”briganti” (dissi-dem, Mdp e Luci) si riuniscono sempre a Grassano ma questa volta cambiano ristorante. 50 km più avanti quasi a voler scrollarsi di dosso l’appellativo con il quale sono stati designati dopo l’incontro di qualche settimana fa. Tavoli separati. Restano le schermaglie perciò, mentre salgono i muri in attesa dei risultati delle regionali in Abruzzo. Intanto nel gruppone dei coalizzati si lavora alle liste. Manca solo qualche tassello formale, come la direzione del Psi, qualcun altro ufficioso, come la nonvittoria di Legnini, e poi la coalizione ufficializzerà la candidatura di Marcello Pittella alla presidenza. Una conferma che potrebbe arrivare da una conferenza stampa congiunta che dovrebbe tenersi nella giornata di giovedì. I vertici del polo a guida Pd si sono riuniti ieri e hanno iniziato a mettere insieme i pezzi che andranno a comporre le 9-10 liste a sostegno del governatore dimissionario. Al tavolo le forze della coalizione hanno chiesto a Pittella di fare da ”capo-squadra” e quindi di ricandidarsi alla presidenza della Regione. Un tavolo interlocutorio per ribadire la volontà di allargare la coalizione facendo ancora un tentativo con chi nel Partito democratico rimane perplesso su un possibile “bis”. La squadra sembrerebbe pronta con 10 liste di candidati tra le quali figurano anche pezzi di società civile non appartenenti ai partiti. Seduti alla lunga tavolata Pittella, Polese, Giuzio, Soranno, Vitucci, Bochiccio, Di Giacomo, Muscaridola, Braia, Cifarelli, Castelgrande, Pietrantuono, Galante, Pace, Pessolano, Locantore. Referenti del Psi, Verdi, Progetto popolare, Più Europa, Realtà Italia e Idv.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola