16 Jul 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Regionali 2019, è caos sulle date. Valvano: “Si vota a maggio. O paga Franconi”

Regionali 2019, è caos sulle date. Valvano: “Si vota a maggio. O paga Franconi”

POTENZA- E’ caos totale sulla data delle elezioni regionali. Una Babele di numeri e possibili opzioni in una bolgia di visioni contrastanti. Nessuna certezza, pochissimi dati oggettivi. Posticipi election day, fakenews e fantomatici vertici al ministero per chiedere di rinviare la data delle urne. C’è anche chi avverte la presidente facente funzioni prefigurando ipotesi di citazioni in giudizio per danno erariale qualora non dovesse essere rispettata una norma che prevede l’accorpamento delle Regionali con le Europee. L’unica certezza al momento è l’interlocuzione avviata proprio dalla Franconi con il Viminale per mezzo di una lettera inviata ieri l’altro al titolare dell’Interno, Matteo Salvini. Con la quale la Regione chiede al ministro di valutare l’ipotesi del 20 gennaio in considerazione della circostanza dell’evento del 19 gennaio quando sarà inaugurato l’anno della capitale europea della cultura a Matera per il quale è prevista la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Esclusa anche l’ipotesi del 13 gennaio per la quale sarebbe stato necessario indire le elezioni nella giornata di ieri. Ma ciò non è stato.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola