17 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / In evidenza  / Regionali 2019, l’Abruzzo non copia la Franconi: niente election day

Regionali 2019, l’Abruzzo non copia la Franconi: niente election day

POTENZA – Giovanni Lolli presidente vicario della Regione Abruzzo non segue la collega Franconi confermando che l’Abruzzo andra’ al voto il 10 febbraio. Nessuno slittamento di data nonostante le pressioni di alcune parti politiche a cominciare da Sinistra Italiana, Radicali e Rifondazione Comunista che invece avrebbero voluto approfittare dell’assist venuto dalla Basilicata per continuare altri mesi. Il presidente abruzzese per mettere fine a polemiche ha inviato la circolare in merito alla ”propaganda elettorale e la comunicazione politica” con specifico riferimento all’elezione del presidente in data 10 febbraio. D’altra parte era stato lo stesso presidente vicario Giovanni Lolli a dire che, da parte sua, le istanze arrivate sul suo tavolo non avevano ragione di esistere essendo stato lui stesso, insieme al presidente della Corte d’appello dell’Aquila a decidere che sarebbe stato quello il giorno del voto. Nessun accorpamento con le europee e nemmeno con le amministrative che coinvolgeranno molti Comuni del territorio, a cominciare dai piu’ popolosi quali ad esempio Pescara, Montesilvano e Citta’ Sant’Angelo.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Arturo Giglio