14 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Regionali, gli anti Pittella si compattano per una candidatura unitaria

Regionali, gli anti Pittella si compattano per una candidatura unitaria

POTENZA- Qualcuno lo ha già battezzato come il “pranzo dei briganti”. Seduti al tavolo di un ristorante a Grassano (dalla cui insegna quel qualcuno ha voluto prendere spunto per denominare l’intesa) sei autorevoli esponenti della politica regionale il presidente del consiglio regionale Vito Santarsiero, insieme ai democratici Achille Spada, Piero Lacorazza e Carlo Chiurazzi con Giannino Romaniello e Filippo Bubbico di Mdpi ”dissidenti” dal Pittellabis hanno deciso di prendere in mano le sorti del centro-sinistra di Basilicata. E forse questa sarà l’ultima occasione per il centro-sinistra di provare a vincere cercando di non consegnare la Regione ad altri schieramenti in occasione delle elezioni del 24 marzo. E chi li ha chiamati briganti lo ha fatto non già per disprezzarli o etichettarli negativamente bensì per caratterizzarli nell’ambito di una coalizione ad oggi a pezzi. Gli oppositori dello status quo, preoccupati dalla possibile frattura. Promotori di un cambio di passo per una coalizione che governa la regione da sempre. E che non vuole rassegnarsi all’idea di spaccarsi in tre poli e consegnare la Regione alle altre forze in campo.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola