22 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Regionali, Lasorella si candida governatrice: “In Basilicata la politica ha fallito”

Regionali, Lasorella si candida governatrice: “In Basilicata la politica ha fallito”

POTENZA- Sorride- dice che non sopporta quei politici con i musi lunghi- e come prima cosa si ferma a sondare il terreno con i colleghi. «Che cosa ne dite ragazzi? Che aria si respira in Basilicata? Qual è il sentiment dei lucani?» In verità è un sentiment che conosce molto bene e che sta studiando in maniera più approfondita negli ultimi giorni. Da quando ha deciso di porsi alla guida di una nuova formazione politica in vista delle elezioni regionali. Un’associazione più che un classico partito finanziata attraverso un progetto di crowd funding. Luci. Acronimo di Lucani insieme. Luci contro le ombre delle stanze chiuse nei palazzi del potere. La giornalista lucana Carmen Lasorella scende in campo e lo fa come cittadina della sua terra per occuparsi della sua gente. Punta in alto: raggiungere il 70% di preferenze. Consapevole del rischio e della necessità di dover dialogare con le altre forze politiche per ottenere il risultato, Lasorella lancia un messaggio chiaro. «No al sistema che ha governato per dieci anni questa regione». E a chi le chiede se sarà la candidata di Liberi e uguali – come pure in questi mesi è filtrato dagli ambienti vicini all’onorevole Speranza- l’ex conduttrice risponde con un’altra domanda. «Chi ha detto solo con Liberi e uguali?» Porte aperte quindi ad un confronto con le altre forze partitiche. Nessuna esclusa eccetto quella classe politica protagonista delle ultime due legislature. «No alla cattiva politica degli ultimi anni, siamo cittadini che cercano di riattivare la buona politica», ha detto ai giornalisti prima di iniziare.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola