16 Sep 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Regionali, nel puzzle del centrodestra Basilicata a Forza Italia

Regionali, nel puzzle del centrodestra Basilicata a Forza Italia

POTENZA – Rimescolare le carte con una diversa attribuzione dei candidati Governatori tra Lega, Fi e Fdi nelle regioni in cui si vota e forte imbarazzo tra i Cinquestelle lucani nell’affrontare la prossima campagna elettorale in Basilicata a causa della “politica dei due forni” della Lega alleato a Roma e nemico da noi. Sono i due tentativi-sentiment che caratterizzano negli ambienti politici lucani il giorno dopo dell’accordo di Palazzo Grazioli tra Salvini, Berlusconi e Meloni che ha segnato il rilancio dell’alleanza di centrodestra. Intanto Cappiello e il gruppo dirigente della Lega si sono “rianimati” leggendo ieri su giornali e siti informativi web che sarebbe in atto una pressione maggiore di Meloni e Fdi per avere l’Abruzzo piuttosto che la Basilicata, come la Nuova ha scritto. Le notizie sulle indicazioni del vertice romano per le candidature dei Governatori sono di fatto piuttosto contradditorie: c’è chi ha scritto (come La Nuova) che l’Abruzzo va al Carroccio, la Basilicata a Fdi e la Sardegna a Fi; chi invece che a Fi dovrebbe toccare la Sardegna, a Fdi l’Abruzzo mentre in Basilicata potrebbe essere schierato un candidato civico; chi assegna alla Lega l’Abruzzo, la Sardegna a Fi e un civico alla Basilicata. Il puzzle non è ancora composto e si complica con il Piemonte interessato al voto sempre il prossimo anno.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Arturo Giglio