Regione, Bardi in picchiata: è già ultimo per gradimento tra i governatori del centrodestra

POTENZA – Ultimo tra i neo-eletti, ultimo tra i governatori del centrodestra.

E’ da dimenticare l’esordio del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, nella “Governance Poll”, la classifica stilata ogni anno da “Il Sole 24 Ore” sul gradimento di governatori e sindaci italiani.

Eletto lo scorso anno dopo la vittoria della coalizione di centrodestra trainata dalla Lega, ma espressione di Forza Italia, Bardi si è piazzato al quindicesimo posto tra i diciotto governatori ad elezione diretta. Alle sue spalle troviamo soltanto Luca Ceriscioli (Marche), Michele Emiliano (Puglia) e Nicola Zingaretti (Lazio). Si tratta di tre governatori di centrosinistra e tutti, ormai, praticamente a fine mandato, logorati quindi da un giudizio che sa tanto di bilancio definitivo della popolazione sulla rispettiva esperienza di governo. Da Bardi era invece lecito attendersi un risultato ben diverso, soprattutto alla luce dello storico risultato raggiunto. Piantare la bandierina del centrodestra in una storica regione “rossa” come la Basilicata è stata un’impresa destinata ad entrare nella storia ancor recente della nostra regione, ma evidentemente il neo governatore lucano non ha saputo cavalcare l’onda del successo.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”