San Carlo, il “caso Barresi” divide la Lega: posizioni diverse di Zullino e Sileo

POTENZA – Aria tesa nel gruppo di maggioranza. Questa volta le fibrillazioni sono sorte a proposito del tema della precarietà al San Carlo.

L’assessore, come già ampiamente annunciato, ha relazionato sul punto, tornando sull’intesa raggiunta in mattinata con i sindacati, difendendo sotto gli occhi dei precari stessi, gli otto mesi di governo, attribuendo le responsabilità maggiori al governo precedente. E chiamando in causa, di fatto, il consigliere Pittella, il quale non si è tirato indietro. In mezzo, la querelle tutta interna alla Lega, che vede protagonisti da un lato Dina Sileo, dall’altro Massimo Zullino. Quest’ultimo non ha condiviso la posizione espressa dalla collega sulle criticità denunciate al San Carlo e in particolare sul “caso Barresi”. E Pittella, giocando d’astuzia, ha proposto al volo una risoluzione per spingere la maggioranza a manifestare o meno l’intento di “revocare il contratto al dirigente campano”. Sarà proprio Zullino, in qualche modo, a svelare la posizione del centrodestra, ”isolando” la collega potentina.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Michelangelo Russo